Loading...
Il Lago 2017-05-11T19:29:04+00:00

IL LAGO

Il Lago Burida (o Burrida) è un bacino artificiale che deve le sue origini ad un’azienda molto importante per la storia dello sviluppo di Pordenone: la ditta AMMAN, che decise nel 1890 in seguito all’acquisizione del cotonificio, di sfruttare tutti i piccoli corsi d’acqua che irrigavano la località detta Burrida.

Nacque così questo bacino con un’estensione di circa 12 ettari, fonte primaria di energia della vicina centrale idroelettrica: l’acqua proveniente dall’invaso, compiendo un salto di circa 8 metri animava una turbina in grado di sviluppare una forza motrice media di 165,81 HP pari a 122 KW. L’energia così ottenuta veniva interamente inviata al cotonificio.

La realizzazione di quest’opera fu un intervento di grande portata, basti pensare che costò quasi un milione di lire dell’epoca. Il lago della Burida pur nascendo con pure finalità industriali, divenne nel tempo anche scorcio di naturale bellezza che gli abitanti di Porcia e Pordenone (le sue sponde segnano il confine tra questi due comuni) cominciarono a frequentare.

Nel 1930 la Società Canottieri inaugurò sulle rive del lago il suo chalet con annessa scuola di nuoto, trasformandolo così in attrattiva sportiva, al punto che nel 1935 vennero inaugurati anche dei campi da tennis.

La Seconda Guerra Mondiale segnò però uno dei momenti più cupi della storia della Burida durante i quali tutto venne distrutto, il polo sportivo cessò di esistere e nessun lavoro di ricostruzione venne più attivato.

Con lo sviluppo urbano e industriale di Pordenone e dei suoi comuni limitrofi, il lago vide nuovamente la peggio: questa volta fu l’inquinamento il principale agente di distruzione del bacino. Lo scarico incontrollato dei rifiuti decretò la rottura dell’equilibrio naturale instauratosi nel tempo in questo piccolo patrimonio suburbano.

Dopo decenni di totale degrado, negli anni 70-80 maturò l’idea tra i cittadini che il lago rappresentasse un patrimonio paesaggistico della collettività e come tale andasse salvaguardato e diventasse parte integrante del territorio di Porcia.

Nel 1980 nasce così da un gruppo di volontari l’“ASSOCIAZIONE SALVIAMO IL LAGO BURIDA”: la prima azione del gruppo riguardò il riempimento con terrapieno della sponda destra del lago. E’ la nascita del Parco Burida, parco accessibile a tutta la popolazione.